Blog: http://cambioblog.ilcannocchiale.it

Dinosauri estinti? Naaaaa...

Da studente 'pentito' della Facoltà di Geologia, credo sia interessante guardare più a fondo qualcosa che spesso viene ridotto ad un semplice argomento per bambini o da film fantascientifico.

Cosa furono i Dinosauri? Cosa sono diventati, biologicamente, oggi?

Il termine 'dinosauro' è stato per la prima volta usato da Gedeon Mantell (scopritore di un frammendo d’osso di Iguanodon), e deriva da due parole greche, ovvero deinos sauros, cioè 'terribile lucertola'. Il nome è, in effetti, inappropriato, dato che lucertole comuni e Dinosauri hanno in comune solo l'essere dei rettili, proprio come l'uomo e la foca sono due mammiferi.
Il mondo, precedentemente all'avvento dei Dinosauri, era a sua volta popolato da rettili ed anfibi; dai rettili dai quali si evolsero i Dinosauri, chiamati Arcosauri (da cui deriverebbero dirattamente i coccodrilli odierni) si evolse un'altra famiglia di rettili a noi molto più familiare, ovvero i Pelicosauri. Perché i Pelicosauri sarebbero a noi più familiari? Semplice: è proprio da questi che si sono evoluti i Mammiferi, uomo compreso. Ecco un esempio di pelicosauro:


Dimetrodon

il cui nome è Dimetrodon. Rettili come questi non sono ancora dei Dinosauri. I Dinosauri, infatti, sono caratterizzati da una ben precisa struttura ossea (e particolarmente del bacino e dell'attacco del femore al bacino) che rettili simili non avevano ancora, ma che sarebbe cominciata ad apparire solo nel Triassico Medio (circa 230 milioni di anni fa'); ovviamente, alcuni tipi di rettili odierni camminano ancora come i più antichi rettili pre-triassici, come altri tipi di rettili (come, appunto, il coccodrillo) hanno tutt’oggi una postura del femore molto più simile a quella dei Dinosauri:


Uno dei primi rami di Dinosauri ad apparire sulla faccia della Terra è stato quello dei Coelurosauri, e precisamente specie come i Coelophysis:


Coelophysis

Erano carnivori terribili, piccoli come dobermann, che attaccavano probabilmente in branco.

Da 230 milioni di anni fa’, fino a 65 milioni di anni fa’ (ovvero per ben 165 milioni di anni, attraversando i periodi geologici di Triassico, Giurassico e Cretaceo) i Dinosauri furono i dominatori indisturbati del globo terrestre, articolandosi in più ordini e famiglie. La principale distinzione tra Dinosauri è data dagli ordini Saurischia ed Ornithischia: i primi hanno il pube da rettile; i secondi hanno il pube come quello di un uccello:

 

NAME NAME

                                                 Saurischi                            Ornitischi

All’ordine dei Saurischi appartengono (escluse classi minori) Prosauropodi, Sauropodi (entrambi erbivori), Teropodi e Coelurosauri (entrambi carnivori).

All’ordine degli Ornitischi appartengono (escluse classi minori) Stegosauridi, Anchilosauridi, Ceratopsidi, Ornitopodi, Pachycephalosauridi e Adrosauridi (tutti erbivori):



 

Molto spesso, inoltre, si pensa che tutti i dinosauri siano vissuti tutti insieme in uno stesso periodo, quando, effettivamente, ciò non è vero: il conosciutisismo Stegosaurus è un dinosauro tipico del Giurassico; mentre il Tyrannosaurus è classicamente del Cretaceo, ovvero, i due animali non si sono mai incontrati, dato che si distanziano di almeno 70 milioni di anni e, quando il Tyrannosaurus incuteva terrore, lo Stegosaurus era già estinto da tempo.



Stegosaurus

Tyrannosaurus
 

Ma andiamo alla loro scomparsa o a quella che tale si ritiene. Si sono davvero estinti i Dinosauri? Si sono estinti tutti? Se no, quali sono rimasti, oggi, ad osservarci silenziosi… e nemmeno poi tanto ‘silenziosamente’…

 Tenterò, nel mio piccolo, di proporvi una piccola e formale scala evolutiva di immagini, partendo dalla classe dei Coelurosauridi (e, quindi, Saurischi): 

 


Coelophysis





Coelurus


Deinonychus


Velociraptor


Protarchaeopteryx
 


Archaeopteryx

Oggi, quindi… esistono migliaia di specie diverse di Dinosauri piumati che continuano ad osservarci dall’alto non della loro grandezza, ma del loro splendido volo. Gli unici Dinosauri che sono riuscini a salvarsi dalla catastrofe di 65 milioni di anni fa’, sono, dunque, i Coelurosauri, oppure detti, Uccelli. L’altro ordine (quello degli Ornitischi) è scomparso per sempre insieme ai Saurischi Teropodi e Sauropodi. Solo questa specie di Saurischi si è adattata in qualche modo alle nuove condizioni ambientali causate, con tutta probabilità, da un meteorite di circa 10 Km di diametro caduto alla fine del Cretaceo, probabilmente in Messico, nello Jucatan.

Pubblicato il 13/10/2006 alle 16.56 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web