.
Annunci online

  cambioblog [ Il presente blog è danneggiato; il mio nuovo blog è all'indirizzo www.laurentius.ilcannocchiale.it ]
         


Janca Luna - Asteriskos



L'Italia che mi piace...




http://www.ilcannocchiale.it/multimedia/Laurentius/Suoni la tromba!.wma

Inno Nazionale Siciliano ('Suoni la tromba!', da 'I Puritani' di V. Bellini), utilizzato dal M.I.S. negli anni '40 con parole adattate alla causa indipendentista.

TESTO ORIGINALE:

"Suoni la tromba e intrepido
io pugnerò da forte:

bello è affrontar la morte
gridando libertà.

Amor di patria impavido
mieta i sanguigni allori,
poi terga i bei sudori
e i pianti la pietà.

All'armi!

Bello è affrontar la morte
gridando libertà.

Sia voce di terror
Patria, vittoria e onor!"

TESTO CAMBIATO:

1

"Per la Sicilia, intrepido,
Io pugnerò da forte,
Bello è affrontar la morte
Gridando LIBERTÀ

2

Contro i tiranni italici
Nemici a nostra terra,
Ognun le armi afferra
Gridando LIBERTÀ

SICILIA!

Bello è affrontar la morte
Gridando LIBERTÀ

3

L'oppresso nostro popolo
Quest'oggi si ridesta
E leva alfin la testa
Gridando LIBERTÀ

4

Vogliam che in terra libera
Vivan le nostre genti,
Sorgono voci ardenti
Gridando LIBERTÀ

SICILIA!

Bello è affrontar la morte
Gridando LIBERTÀ

5

Al suon de' bronzi indomiti
Dei nostri templi santi
Leviamo in alto i canti:

SICILIA E LIBERTÀ"




Il mio indirizzo e-mail:
krowillasboy@hotmail.com 

www.siciliaindipendente.org


Forum ufficiale del Movimento per l'Indipendenza della Sicilia

www.linguasiciliana.org

                 

 












Significati e significanti della Bandiera della Sicilia

Mi sembra interessante riproporre sommariamente la simbologia ed i simboli tipici della Bandiera Siciliana, nata ufficialmente negli anni della guerra del Vespro anti-angioino (1282) ed accettata come tale anche nei secoli a venire in simbolo di libertà.

La Trinacria è un simbolo che probabilmente risale agli Indo-Ari. E' un simbolo mistico, religioso, che richiama agli antichi culti di questo antico popolo. In diversissime forme si è andato evolvendo in numerose parti d'Europa, da Nord a Sud, da forme di questo tipo:

image


e i diversi popoli europei sviluppatisi dal primo grande popolo Indo-Ario (anche se non tutti) portarono con sé il simbolo che poi nei secoli si evolse sotto aspetti diversi, anche a seconda della rinnovata ed evoluta religione di cui era comunque e sempre portatrice. Tutt'oggi, è proprio un tipo di Triscele ad essere simbolo dell'Isola di Man (tra Irlanda del Nord e Inghilterra).


La Trinacria siciliana è stata portata in Sicilia, si crede, dai Greci, essendo per la prima volta state trovate effigi trisceliche in manufatti di quel periodo, come in monete e mosaici:

image

image


La Trinacria siciliana rappresenta la testa della Gorgone Medusa al centro con la classica evoluzione triscelica, ed in più, delle ali ai lati del viso della Gorgone e, come appare in alcune immagini, tre spighe di grano, una in ogni interspazio tra una gamba della triscele stessa e l'altra. Da allora, la Trinacria greca trasportata in Sicilia, divenne simbolo della Sicilia stessa, anche e soprattutto per l'analoga forma triangolare dell'Isola.

Per il giallo ed il rosso esistono due ipotesi: la prima che derivino dai colori del casato d'Aragona (visto che la prima volta che la bandiera è stata esposta fu, come detto, durante la guerra del Vespro anti-angioino nel 1282, chiedendo l'intervento di Pietro II d'Aragona); la seconda (più probabile) vorrebbe che i due colori siano l'unione dei colori comunali di Palermo e Corleone, unitisi nello stesso Vespro contro gli Angioini:


Questa è, oggi, la bandiera della Regione Siciliana:


Il rosso, nella bandiera del Vespro, era il colore di attacco all'asta. Poi, volontariamente o meno (questo lo lasciamo decidere a voi che leggete), il significato dell'ipotesi più probabile (ossia che il primo colore della bandiera fosse quello di Palermo, cioè la Capitale) è stato reso opaco dai moderni governanti che scelsero come bandiera un vessillo che ha l'attacco dalla parte gialla (colore che rappresenterebbe Corleone ma che, probabilmente, per chi ha scelto la Bandiera, non ha alcun significato).
  


  
        





 




    

"A 'l seno stare d'una donna, qual dell'universo cardine e d'ogni spazio centro, a guancia a guancia stretto a 'l punto primo, com'all'anima dal corpo niun poscia allontanar, se non morte c'all'Apocalisse uno, e uno solo, anima e corpo, tornerà."

L.M.


Immagine dal film "Ben-Hur", di William Wyler





"... qual gioia e malanno è vivere, s'i non possa agognar soltanto 'l tuo veder..."

L.M.

Alexandre Cabanel, "Morte di Paolo e Francesca"




"Odo ciò c'odir non serve.
Si palesa ciò che 'l cor non osa,
ma la voce che vita or prende in me
ancor la sera guarda intenta a rimembrare
ciò che l'anima non osa guardare."


L.M. 2003




Vedo la luce...

Architettura e Storia del Paesaggio.............................................................................
26
Legislazione dei Beni Culturali....................................................................................
28
Laboratorio di Museografia........................................................................................
Buono
Archeologia Cristiana e Medievale.............................................................................
27
Storia Medievale.......................................................................................................
27
Laboratorio di Antropologia Visuale...........................................................................
Sufficiente
Linguistica Italiana......................................................................................................
28
Laboratorio di Dialettologia........................................................................................
Sufficiente
Storia delle Tradizioni Popolari...................................................................................
27
Etnomusicologia.........................................................................................................
28
Laboratorio e Tirocinio per la Ricerca sul Campo.......................................................
Ottimo
Filosofia, Religioni e Storia dell'India..........................................................................
30
Antropologia.............................................................................................................
28
Geografia Economica e Politica..................................................................................
24
Storia del Cristianesimo e delle Chiese.......................................................................
28
Laboratorio di Scrittura Antropologica.......................................................................
Ottimo
Cultura Latina............................................................................................................
28
Laboratorio d'Informatica..........................................................................................
Ottimo
Sociologia dei Processi Culturali.................................................................................
23
Letteratura Italiana.....................................................................................................
27
Linguistica Generale...................................................................................................
28
Teatro e Drammaturgia dell'Antichità..........................................................................
30
Civiltà Bizantina.........................................................................................................27





I più grandi Re di Sicilia


Ruggero I d'Altavilla, Granconte di Sicilia


Ruggero II d'Altavilla, Re di Sicilia, al cospetto di Papa Innocenzo II


Guglielmo I d'Altavilla, Re di Sicilia (stampa, periodo tardo)


Guglielmo II d'Altavilla, Re di Sicilia (stampa, periodo tardo)



Stemma del Casato d'Altavilla


Matrimonio tra Enrico VI di Svevia e Costanza d'Altavilla



L'Imperatore del Sacro Romano Impero e Re di Sicilia, Federico II Hohenstaufen


Stemma del Casato Hohenstaufen


Manfredi di Svevia



Stemma degli Aragona di Sicilia (Federico III in poi)






Edipo ed Antigone


'Venere' di Botticelli


'Scuola di Atene' di Raffaello


'Morte di Seneca' di Jacques Louis David


'Oreste' di Bernardino Mei






Il Cristo visto in visione dalla suora polacca (fatta Santa da Papa Giovanni Paolo II) Faustina Kowalska:
è il Cristo della Divina Misericordia: chi confida in lui, non morirà in eterno.



La Santissima Maria, madre di Cristo (ritratto di Antonello da Messina, 'L'annunciazione').



Santa Rosalia da Palermo, patrona della città.



Santa Caterina da Siena, patrona d'Italia e mia antenata.



San Francesco d'Assisi, patrono d'Italia e fondatore dell'ordine verso cui ho tanta ammirazione.






Stemma dei Benincasa
(ricavato da un antico album di famiglia)